Parla Bonaccini: riapriremo i punti nascita in montagna

Parla Bonaccini: riapriremo il punto nascita di Alto Reno Terme 

Qual è il futuro della salute pubblica in montagna dopo l’emergenza Covid-19?

“In Appennino applicheremo un modello che avevamo già in mente in precedenza. Vogliamo puntare molto sulla medicina di prossimità, continuando a investire sugli ospedali presenti: resteranno punti di riferimento imprescindibili, ma vogliamo radicare il nostro sistema sanitario sul territorio. La pandemia ci ha insegnato che questo è stato un aspetto fondamentale. E confermo la volontà di riaprire i punti nascita, a partire da quello di Alto Reno Terme. Il dialogo col ministero era in fase avanzata, poi il coronavirus ha scompaginato tutti i piani. Presto lo riprenderemo e riapriremo i Punti nascita in montagna”.

– Qual è il piano del Presidente Bonaccini per digitalizzare la montagna?

– Nodo di Casalecchio, mobilità su ferro e dissesto idrogeologico. Quali le misura in campo?

– Quanti fondi per la residenzialità in Appennino sono stati investiti nei primi 5 anni di mandato?

Leggi l’intervista completa di Sarah Buono in edicola da sabato 6 giugno.

Un’Idea Di Appennino, il giornale di chi vive e ama la montagna bolognese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...